sabato 29 marzo 2008

Bookmarks Puntata 11 - 29 Marzo 2008


Non ci avrete per caso già dati per dispersi, vero? Pensavate che il nostro spazio all'interno del Garage Ermetico sarebbe stato occupato da una bella tribuna politica? Non vi facevamo già ridere abbastanza noi?
La redazione di Bookmarks di certo non è stata con le mani in mano.
Magari spaparazzati su qualche prato.
Magari con una bibita fresca.
Aranciata.
Senza ghiaccio ma con uno di quegli omprellini colorati.
Ma non parliamo di noi, voi come state?
Avete spulciato tra i vostri preferiti che da tre mesi stiamo rimpolpando di ottime strip?

Una ghiotta scorpacciata, lo so.
Occhio alla linea però.
Non vorrete certo ridurvi come il protagonista della strip di oggi.
Che poi scherzar su certe cose non è mai bello, in alcuni paesi è pure illegale. Lui però, bisogna ammetterlo, è proprio ciccione. La sua pancia a pallone lo rende più simile ad un grosso birillo che ad un vero e proprio orso. Ma la cosa non sembra turbarlo. Almeno finché, come succede sempre in questi casi, non interviene qualche "amico" a peggiorar le cose. L'amica in questione si chiama Neko, conosciuta da tutti come la Gatta Bastarda. Un appellativo guadagnato in anni di onesta, costante ed orgogliosa opera di sabotaggio della vita e dell'autostima del povero Kuma, l'Orso Ciccione.
Quasi come fossero sposati, direte voi.
Però non lo sono, e a sentir Neko nemmeno stanno insieme. La sola idea sarebbe ridicola. Salvo poi subire, pure lei, l'irresistibile e goffo fascino di quel botolo sovrappeso a cui tenta sempre di rubar la scena.

Flavio Nani è l'autore di questo divertente ritratto delle dinamiche tra sessi, i cui protagonisti sono molto più umani di quello che sembrano. Kuma è buono, quasi sempliciotto in alcuni casi. È pensieroso, introverso, un orso insomma.
Come tanti altri uomini.
Mangia perché è uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare. È pure interista, poverino. Tutte le sfortune. Ed è in completa balia di Neko, e lei lo sa. Da buona gatta è capricciosa, collerica e permalosa. A volte pure manesca. Vuole sempre avere l'ultima parola e su una cosa sa di non potersi sbagliare mai, ha sempre ragione su tutto.
Se cominciate a comprendere e ad immedesimarvi nel povero orso, beh, benvenuti nel club degli ammogliati. Se invece ancora non avete capito di cosa sto parlando, allora siete senz'altro le mogli, come va?

L'economia della serie è completamente sorretta dai due personaggi principali e dalle divertenti situazioni che nascono anche solo dalle differenze tra loro. Non che manchino comprimari, solo non riescono ad elevarsi al di sopra della semplice macchietta a causa della straripante abbondanza dei protagonisti.
Di uno in particolare.
Tra i più divertenti c'è lo schifoso scarafaggio, che non poteva che chiamarsi Lennon. E' arrivato quasi per caso, parlando in linguaggio morse, ma ha subito colpito il pubblico conquistandosi un posto tra i comprimari fissi. Alcuni dicono anche grazie alle sue amicizie altolocate. Il personaggio più coraggioso è invece Palla Numero 8, un'esemplare di "palla dei desideri", di quelle che scuoti per conoscere la risposta alle tue più grandi domande.
Solo lei riesce a dar torto a Neko. Non senza conseguenze.
Mai gravi quanto quelle subite dal Ludwig il tapiro, costretto a diventare Ludovico da un losco figuro vestito di nero. Se ci seguite dal principio la cosa vi suonerà familiare. L'idea è nata infatti come parodia di un "evento di cronaca" accaduto al porcospino Ludwig, protagonista del Filobosco di cui vi abbiamo parlato qualche settimana fa. Flavio Nani creò il tapiro Ludwig in solidarietà dell'amico porcospino, ma anche in questo caso il personaggio acquisì una sua dignità tornando in diverse occasioni, con la sua classica frase di presentazione che cita con affetto lo stralunato Apteryx, l'uccello senza ali e con piume lanuginose dell'immortale strip di Johnny Hart, B.C.

Flavio Nani non è un principiante, ed è chiaro dal modo in cui gioca con lo spazio della strip fin dalle prime strisce. La sua proprietà di sintesi, di chiara scuola disneyana, è grande sia nel tratto morbido che nella composizione delle vignette, dove difficilmente riuscirete a trovare un segno di troppo o un errore nella gestione dei tempi.

Neko & Kuma sono apparsi fin'ora in ben due raccolte, entrambe pubblicate dall'Associazione Altrove, un circolo "virtuoso" di autori uniti dal comune amore per il fumetto e dalla volontà di promuovere il proprio lavoro.
Seguiteli, mi raccomando.
Il primo volume s'intitola Neko & Kuma numero zero ed è uscito nel 2004, il secondo è recentissimo e s'intitola Bastarde si nasce, ciccioni si diventa.
Li potete ordinare direttamente on-line sul sito, o blog, della serie, all'indirizzo www.orsociccione.com.

Che ci crediate o no, tra una settimana si parla di ... metafisica!


Ascolta la puntata :







1 commento:

scacchino ha detto...

Edit: recentemente Neko ha confessato il suo amore alla palla di lardo: Kuma non è sufficientemente atletico da fuggire abbastanza lontano.